IC 1848 SOUL NEBULA

Composizione in banda stretta o “Hubble Palette” ossia ripresa nei 3 filtri che riprendono i 3 gas principali che caratterizzano le nebulose (idrogeno, ossigeno, zolfo), ognuno dei quali viene associato ad un colore “finto” per risaltarne i dettagli.

IC 1848 SOUL NEBULA (NEBULOSA DELL’ANIMA) è una nebulosa diffusa associata ad un ammasso aperto di stelle giovani e calde di grande massa, visibile nella costellazione di Cassiopea, verso il confine con la Giraffa. Si tratta di una delle aree in cui è più attiva la formazione stellare.

Si tratta di una regione HII molto estesa, la cui distanza è stimata sui 7600 anni luce da noi; il suo gas è illuminato dalle stelle di alcuni ammassi ed associazioni di stelle vicine, fra i quali spiccano Cr 33 e Cr 34, due ammassi aperti molto estesi ma privi di concentrazione, formati da stelle giganti blu nate dai gas della nebulosa. La luce viene poi riemessa dalla nebulosa nel colore rosso tipico delle linee di emissione dell’idrogeno H-alfa.[1] All’interno della nebulosa è molto attiva la formazione stellare. (Wikipedia)

DATI DI RIPRESA

Telescopio: Skywatcher Esprit 100/550 su Montatura: Skywatcher Neq6 pro

Camera: Zwo Asi 1600 mm pro, filtri Baader Planetarium

Guida: Rifrattore 70/400 SharpGuide con Zwo Asi 120 mini monocromatica

MOSAICO DI DUE PANNELLI

H Alpha (idrogeno): 18X600″ per pannello

OIII (Ossigeno 3): 24X600″ per pannello

SII (Zolfo 2): 24X600″ per pannello

Acquisizione: Sequence Generator Pro

Elaborazione: Pixinsight e Photoshop cs5

Roma

Autore: Pasquale Campus (sito)