Large Magellanic Cloud (H-alpha study)

Grande nuvola di Magellano (studio H-alfa)
Uno studio Hydrogen-Alpha a banda stretta di una sezione delle bolle e dei turbinii di polvere e gas nella Grande nube di Magellano (visibile nell’emisfero australe).

La Grande Nubedi Magellano (LMC) è una delle galassie nane satellite irregolari della galassia della Via Lattea, che è tra le galassie più vicine alla Terra. C’è anche una piccola nube di Magellano (SMC), entrambe scoperte da Magellano. Le nuvole di Magellano sono visibili dall’emisfero australe ad occhio nudo.

LMC contiene la regione di starburst più attiva conosciuta nel gruppo locale di galassie. Il gruppo locale comprende oltre 54 galassie (principalmente galassie nane). I tre membri più grandi del gruppo (in ordine decrescente) sono la galassia di Andromeda, la galassia della Via Lattea e la galassia del Triangolo.

Large Magellanic Cloud (H-alpha study)
A Narrowband Hydrogen-Alpha study of a section of the bubbles and swirls of dust and gas in the Large Magellanic Cloud (visible in the Southern Hemisphere).

The Large Magellanic Cloud (LMC) is one of the irregular satellite dwarf Galaxies of the Milky Way Galaxy, that is among the closest Galaxies to Earth. There is also a Small Magellanic Cloud (SMC), both discovered by Magellan. The Magellanic Clouds are visible from the Southern Hemisphere with the naked eye.

The LMC contains the most active starburst region known in the Local Group of Galaxies. The Local Group comprises more than 54 Galaxies (mostly dwarf Galaxies). The three largest members of the group (in descending order) are the Andromeda Galaxy, the Milky Way Galaxy and the Triangulum Galaxy.

Wavelength of light:

H-Alpha line 656nm (3nm bandwidth).

Integration time:

18 hours.

Martin

[Photography Showcase] [Flickr Astrophotography Group] [Facebook] [3D VFX & Mocap] [Science & Physics Page]

Autore: Martin Heigan (sito)