La Grande Magellanic Cloud (LMC) è una galassia irregolare nelle vicinanze, un tempo ritenuta un nostro satellite. È visibile nel cielo notturno dall’emisfero meridionale, al confine tra le costellazioni Dorado e Mensa.

Utilizzando osservazioni variabili Cepheid e altri metodi, la distanza dall’LMC è stata misurata a 157.000 anni luce. Si pensava da tempo che la LMC fosse la galassia esterna più vicina, fino al 1994, quando fu scoperta la Galassia ellittica nana del Sagittario. Infatti, l’LMC è la terza galassia più vicina alla Via Lattea, dopo quella Sagittario (a 52.000 anni luce di distanza) e la Galassia nana maggiore del Canis (42.000).

L’LMC ha un diametro di circa 14.000 anni luce. Contiene circa 10 miliardi di masse solari, e quindi è circa 1/10  della Via Lattea. L’LMC è la quarta galassia più grande del gruppo locale, dopo la galassia di Andromeda (M 31), la nostra Via Lattea e la galassia del Triangolo (M 33).

This picture was taken un Chile with remote observatory Chilescope.
Telescope: Nikon 200 f2
Camera: fli 16200.
The set was HaLRGB and was 40 min of Ha and 15 min per color and luminance.

Autore: Javier Flores (sito)