Copernico (cratere lunare) – COLORE FALSO

Copernico (cratere lunare) – Uno studio più profondo

Copernico era un astronomo polacco che combatteva il geocentrismo, ponendo il Sole al centro dell’universo con la Terra e i pianeti che ruotavano attorno ad esso. Ha rimosso la terra dal centro dell’universo.
COPERNICUS è uno dei crateri più spettacolari della luna, con una grande estensione (93 km), a soli 3,8 km di profondità, con un bordo affilato e ben posizionato per una buona visione del pavimento usando piccoli telescopi. È inoltre circondato da un complesso sistema di raggiere formate dai detriti espulsi dall’enorme impatto che ha creato COPERNICUS, principalmente a causa della sua “giovane” età di circa 800 milioni di anni. Ciò che attira l’attenzione è la sua differenza nella composizione.

La luna è di solito vista in sottili sfumature di grigio o giallo.

I diversi colori realizzati con la rinomata tecnica del falso colore conosciuta dalla nasa (https://www.jpl.nasa.gov/spaceimages/details.php?id=PIA00132), sono riconosciuti per corrispondere alle effettive differenze nella composizione chimica di la superficie lunare. Le tonalità blu rivelano aree ricche di ilmenite, che contiene ferro, titanio e ossigeno, principalmente titanio, mentre l’arancione e il viola mostrano regioni relativamente povere di titanio e ferro.

DOTAZIONE:
ZWO ASI 1600MC COLED
Meade 10 “UHTC in F10
Powermate 2x
Data: 13/08/2019
Tempo: 01:06
Ubicazione: Sao Paulo – SP – Brasile

Elaborazione e acquisizione:
PixInsight 1.8 PI 1.8, Photoshop CS6, SharpCap V3.0 Sharcap, AutoStakkert AutoStackert!, Registax 6, PhotoScape

Autore: Fernando Menezes (sito)